domenica 7 dicembre 2008

MALEDETTO NATALE

STANNO PER ARRIVARE LE FESTE DI NATALE...E CHE PALLE AGGIUNGEREI...ODIO IL NATALE ODIO QUESTE FESTE...IO NON FESTEGGIO IL NATALE....


.....GRINCH NUOVA GENERAZIONE COMBATTENTE....

lunedì 24 novembre 2008

Bambino Soldato

Sono nato dove non c'era niente
in quella linea che separa il bene dal male
La mia terra si chiama miseria
non conosco la parola libertà
Sono stato rapito in una guerra,
torturato e preparato per uccidere
mi hanno trasformato in una bestia
sono solo un bambino che non ha identità

Mi hanno obbligato a sparare
Mi hanno insegnato come assasinare
Mi hanno obbligato a mutilare
in un inferno terrestre

Eh no, la tua indifferenza non può essere perdonata
Chi ti ha rubato il cuore?
No, non alzarti dalla tua poltrona
Eh no, la tua indifferenza non può essere perdonata
Chi ti ha rubato il cuore?
Spegni la televisione

Una pistola alla testa
mi sta obbligando a uccidere mio padre
Sono una macchina da guerra
Il mio dito spara senza guardare

Mi hanno obbligato a sparare
Mi hanno insegnato come assasinare
Mi hanno obbligato a mutilare
in un inferno terrestre

Eh no, la tua indifferenza non può essere perdonata
Chi ti ha rubato il cuore?
No, non alzarti dalla tua poltrona
Eh no, la tua indifferenza non può essere perdonata
Chi ti ha rubato il cuore?
Spegni la televisione

lunedì 20 ottobre 2008

SFOGO II


LA MIA FIAMMA

SI STA SPEGNENDO

SENTO SEMPRE DI PIU'

IL FREDDO

PERVADERE

IL MIO CORPO...

SFOGO



HO

VOGLIA

DI

VITA

lunedì 22 settembre 2008

Dal mio passato, al mio presente, al non futuro!!

Cerco di tornare alla normalità, ingannando me stesso con l'aspro sapore di una chesterfield rossa, seduto in questa villa, con il vento che con il suo soffio, mi rallegra con il dolce sfregolio delle foglie e mi fa provare tanta tristezza allo stesso tempo.
Ma guarda un po che stupido uomo credi che il mondo sia tuo, anzi che tu con la tua inutile presenza possa risolvere i problemi di questa merdosa terra!?!
Ti dico vivi per te, perchè nessuno, nessuno ci sarà per te quando veramente sarai nella merda;
nessun fratello, nessun familiare, nessun amico/a, nessuna fidanzata ti sosterrà o ti farà d'appoggio per rialzarti dal mare di merda, in cui ti trovi.
Sarai completamente solo ripeto, ed in quel momento scoprirai quanto vali, ad ogni tua reazione, ad ogni tua mossa, fatta ed indirizzata ad un nuovo inizio, poi si che capirai chi sei veramente.
Non perdere la fiducia in te caro amico, non fare come me, altrimenti perderai anche te stesso e poi la tua vita!


Questa....è dedicata a tutte le persone che in un modo o nell'altro hanno perso quel po di fiducia o peggio non l'hanno mai avuta.
Abbiate fiducia in voi sempre...

giovedì 18 settembre 2008

Il delirio dell'Oscuro Signore!

Forse è questo il posto che mi spetta...sentirsi relativamente felici e pieni di gioia...è un fattore momentaneo della mia esistenza...un pò come capita ad ogni altra persona che tranquillamente vive la sua vita ed ha periodi positivi alternati con periodi negativi...ecco questo è il punto...io vivo perennemente in uno stato mentale devastato e distrutto da una vita non affatto buona per me, che non fa per me...l'ossessione della morte è stata sempre una cosa, molto ma molto, affascinante ma di certo non buona, però continua sempre e sempre...ad ossessionarmi non riesco a pensare ad altro certe volte...(NON SO NEMMENO PERCHE' MI SFOGO SU QUESTO STUPIDO BLOG).
La notte scorsa preso dall'insonnia ho scritto questa cosa, che ora leggerete:

Cosi mi ritrovo a pensare
che la mia vita sia sempre la stessa
un vuoto incolmabile danneggia
...la mia anima...
ed è come impazzire
è troppo forte il mio dolore.

Sguardo triste,
occhi privi di lacrime
poichè tutte già versate.

La mia tesa non va
voglio scappare da tutto questo
voglio dissolvermi nell'aria.

Non sono importante,
non sono importante,
no non lo sono.

Non voglio più il dono che mi fu dato
no...non so che farmene.
Non ci riesco!


Avete letto miei "cari" lettori?
Bhe che ne pensate?...ahahahah sinceramente poco "me ne fotte"....penserete che sono pazzo, penserete che sono strano...bhe che cazzo mi frega...sinceramente io sono cosi...non sono una persona da avvicinare e nemmeno da amare...sono la NEGATIVITA' in persona...altrimenti che Signore Oscuro sarei!?

Addio!

lunedì 8 settembre 2008

IL SIGNORE OSCURO

EBBENE SI SONO RITORNATO A LAVORARE...IL SIGNORE OSCURO DI RITORNO DALLE VACANZE....


domenica 31 agosto 2008

Every rose has is thorn

We both lie silently still
In the dead of the night
Although we both lie close together
We feel miles apart inside

Was it something I said or something I did
Did my words not come out right
Though I tried not to hurt you
Though I tried
But I guess thats why they say

Every rose has its thorn
Just like every night has its dawn
Just like every cowboy sings his sad, sad song
Every rose has its thorn

Yeah it does

I listen to our favorite song
Playing on the radio
Hear the dj say loves a game of easy come and
Easy go
But I wonder does he know
Has he ever felt like this
And I know that youd be here right now
If I could have let you know somehow
I guess

Though its been a while now
I can still feel so much pain
Like a knife that cuts you the wound heals
But the scar, that scar remains

I know I could have saved a love that night
If Id known what to say
Instead of makin love
We both made our separate ways

But now I hear you found somebody new
And that I never meant that much to you
To hear that tears me up inside
And to see you cuts me like a knife
I guess.

domenica 24 agosto 2008

Pensiero serale...

Ma è tutto cosi assurdo, riesco a controllare la mia ira, per la prima volta in vita mia, non mi scaglio più come un indemoniato contro chi mi fa del male.
Pensavo all'inizio è una cosa buona, perfetto, sono riuscito a fare un altro passo per me e per la mia vita, perchè infondo non sono una persona cattiva, ma ogni incazzo che mi veniva, benchè giustificato non era giusto.
Ma, adesso devo iniziare a capire perchè trattenere tutto dentro e cercando la strada della ragione, invece di seguire quella della follia, mi porta a stare cosi male dentro, mi pare quasi bruciare, e brucio difatti, è tutto assurdo ma pure è cosi, brucia dentro di me tutto e mi fa star male, ansia, stress, tristezza e altre cose si mescolano dentro di me e creano uno stato di totale apatia e depressione da cui non posso scappare...mi fa preda e non mi lascia, finchè non riesco a focalizzare ogni mio pensiero su di te, l'unica persona che mi porta alla normalità, l'unica persona per cui darei la mia stessa vita, la persona che davvero mi ha cambiato e sono felice di questo...la mia ragazza, il mio amore...perchè è vero, sono solo 7 mesi(quasi) che stiamo insieme, ma sei riuscita a darmi tanto...chissà se io ho fatto altrettanto...bhe in caso contrario mi impegnerò davvero tanto....
Riesci ad allontanare ogni mia tristezza con un semplice sorriso.......


...TI AMO NUNZIA ADELAIDE...

...IN RICORDO...






IL PRODE CAVALIERE

E'

MORTO
........

domenica 13 luglio 2008

II° Sondaggio

Il secondo sondaggio è stato stravinto da:



REALE MADRE






(foto attualmente non disponibile)

giovedì 10 luglio 2008

The winner is.......BATMAN....

ECCO IL VINCITORE DEL MIO PRIMO SONDAGGIO!

....IL CAVALIERE OSCURO...

BATMAN



venerdì 4 luglio 2008

Il CAOS

Consegnami la mietitrice!

"Cosa ci vuoi fare?"

Niente, ho solo fame,
fame di anime,
raccoglierò tante anime
per potermi saziare.

"Il tuo compito è quello di portare
le anime negli inferi,
te ne sei forse dimenticato?"

No, conosco bene il mio compito
assegnatomi all'alba dei tempi.
Ma adesso basta non ne posso più,
bramo più potere,
con le anime di tutti i mortali
sarò più forte e potente
dello stesso Ade e di tutti gli dei,
cosi da poterli sconfiggere
e portare la morte
nel regno dei mortali.
Non esisterà più differenza
tra cielo e terra,
tra giorno e notte,
tra bene e male,
porterò il CAOS!

"Perchè commettere tutte queste cose? Perchè il caos?

Perchè del caos
riuscirò a costruire,
un mondo migliore.

"La tua è follia pura."

No, sarà realtà, non ostacolarmi.

Black Angel

L'altra notte
è venuto a farmi visita
l'angelo nero della morte.
Entrata arrogante la sua,
con la falce in spalle
mi guardava minaccioso,
con occhio di sfida.
Gli chiesi: "Cosa vuoi?"
Ma lui non mi diede risposta,
si voltò
e spari nell'oscurità delle tenebre.
Ieri notte è tornato
a farmi visita
non mi ha lasciato dormire,
fissandomi ancora con i suoi occhi,
colmi di rabbia e tristezza,
alla mia domanda: "Cosa vuoi?",
lui mi rispose: "Sono qui per vedere la mia vita mortale".
Poi sparì
dinuovo nel nulla
aiutato dalle tenebre.
Mille pensieri
si insediarono nella mia mente,
"Cosa avrà mai voluto dire?"
"Se domani torna chiederò spiegazioni!"
Ma la mattina seguente,
mentre mi rinfresco gli occhi di notti insonni
guardando all'interno dello specchio....
vedo riflesso, sempre lui...
l'angelo nero della morte........

mercoledì 25 giugno 2008

L'uomo giusto (frammento dell'opera del grande Rimbaud)

Il Giusto stava eretto sui solidi fianchi:
Un raggio gl'indorava la spalla; cominciai
A sudare: "Vuoi vedere risplendere i bolidi?
E ascoltare, in piedi , come ronza il flusso
Degli astri lattei, e gli sciami d'asteroidi?

"La tua fronte è spiata dalle farse notturne,
O Giusto! Devi trovarti un tetto. Di' la tua preghiera,
La bocca nel tuo lenzuolo dolcemente espiato;
E se qualche sperduto busserà al tuo ostiario,
Fratello, vai altrove, io sono storpio!"

E il Giusto restava in piedi, nello spavento
Bluastro d'erba dopo la morte del sole:
"Dunque, vorresti vendere le tue ginocchiere,
O Vecchio? Pellegrino sacro! Bardo d'Armor!
Piagnone degli Ulivi! Mano che la pietà inguanta!

"Barba della famiglia e pugno della città,
Credente molto dolce: o cuore caduto nei calici,
Maestà e virtù, amore e cecità,
Giusto! Più sciocco e disgustoso di una cagna!
Io sono colui che soffre e che si è ribellato!

"E mi fa piangere sul mio ventre, o stupido,
E ridere, la famosa speranza del tuo perdono!
Sono maledetto, lo sai! Sono ubriaco, pazzo, livido,
Quello che vuoi! Ma vatti a nascondere, va' dunque,
Giusto! Non voglio niente dal tuo torpido cervello.

"Insomma, tu sei il Giusto, il Giusto! Basta!
È vero che la tua tenerezza e la tua ragione serena
Sbuffano nella notte come cetacei!
Che ti fai proscrivere, e snoccioli lamenti
Su spaventose maniglie fracassate!

"E saresti tu l'occhio di Dio! Vigliacco! Anche se le piante
Fredde dei piedi divini passassero sul mio collo,
Tu saresti un vigliacco! Oh fronte che brulica di pidocchi!
Socrate e Gesù, Santi e Giusti, che schifo!
Onore al sommo Maledetto nelle notti sanguinanti!"

martedì 24 giugno 2008

Niente...

Sono niente in questo mondo,
tante gioie che non ho potuto vivermi,
solo dolori
dolori e niente più.....

...un dolore dietro l'altro
sperando
un giorno di poterti incontrare

e che tutto quello
che sto vivendo

non sia solo un sogno.....

domenica 22 giugno 2008

L'angelo custode

' il Nome del tuo Angelo Custode Egli appartiene al coro delle Podestà, ed ha caratteristiche maschili, Elemento Aria, domicilio Zodiacale da 16° al 20° della Bilancia.

Dono da Lui dispensato: CONSOLAZIONE, LETIZIA.

L'ANGELO IEIAZEL ESORTA!

Tu ricevi da Me il dono della sensibilità e della ragione, per raccontare in bellezza il nostro incontro. Purifica la tua anima, adesso, perchè tu possa comprendere in tutta la sua grandezza il significato del Mio Volto, fatto di Luce che illumina gli Uomini.

Preghiera all'Angelo Custode

IEIAZEL
Svegliami, Signore, dal sogno
della ragione logica, perchè il mio intelletto
possa essere fecondato dalle aspirazioni.

Vorrei offrire a questo Mondo che
mi circonda, una visione equilibrata
del Tuo Regno.

Permettimi, Angelo IEIAZEL, di liberarmi
dai miei nemici interni ed esterni,
da tutto ciò che mi imprigiona
a livelli inferiori, affinchè,
attraverso il canale della mia anima,
possa circolare, scorrere e diffondersi,
il Tuo Messaggio: i doni e i poteri
che vuoi accordarmi.

Fà che tutti abbiano piena fiducia in me
e che grazie a Te, io arrivi
ad una vita spiritualmente elevata,
moralmente serena e tranquilla,
materialmente prospera e ricca.


Invocazione ai sei Angeli della Bilancia

Ricordatevi di me, Angeli dell'Aria,
giacchè ho bisogno della vostra aerea Saggezza
per sviluppare i pensieri
che illumineranno la mia mente.

In virtù infatti della vostra Luce
potrò avanzare spiritualmente,
prosperare materialmente, pervenire
correttamente alle mie mete, al mio dovere
di acquisire coscienza umana.

Elemento unico e non rinnovabile
della Creazione Divina.

Accordatemi i vostri doni e le vostre grazie,
il vostro benefico ausilio, ed io
con la mia azione recherò Testimonianza
di ciò che Voi fate per me.

E COSI' SIA.

PUTTANATE DALLA RETE

Sapevate... :

...che è impossibile succhiarsi il gomito

che la Coca Cola era originariamente verde

che è possibile fare salire le scale ad una vacca ma non fargliele scendere

che il verso di un'anatra (quack, quack) non fa eco e nessuno sa perché

che un coccodrillo non può tirare fuori la lingua

che i maiali non possono fisicamente guardare il cielo

che se tentate di trattenere uno starnuto, potrete causarvi la rottura di una vena nel cervello o nella nuca, e potreste morire

che l'accendino è stato inventato prima dei fiammiferi

che ogni re delle carte rappresenta un grande re della storia: Picche - Re David, Fiori - Alessandro Magno, Cuori - Carlomagno, Quadri - Giulio Cesare

che moltiplicando 111.111.111 x 111.111.111 si ottiene 12.345.678.987.654.321

che in una statua equestre se il cavallo ha due zampe per aria, la persona sul suo dorso è morta in combattimento, se il cavallo ha una delle zampe anteriori alzate, la persona è morta in seguito ad una ferita inferta in combattimento, se il cavallo ha le quattro zampe per terra, la persona è morta per cause naturali

che il nome Jeep viene dall'abbreviazione usata nell'esercito americano auto per le "General Purpose" cioè G.P. pronunciato in inglese

che è impossibile starnutire con gli occhi aperti

che i destri vivono in media nove anni più dei mancini

che lo scarafaggio può vivere nove giorni senza la sua testa, prima di morire di fame

che gli elefanti sono gli unici animali del creato che non possono saltare

che una persona normale ride circa 15 volte al giorno

che la parola cimitero proviene dal greco koimetirion che significa: dormitorio.

che nell'antica Inghilterra la gente non poteva fare sesso senza il consenso del Re (a meno che non si trattasse di un membro della famiglia reale). Quando la gente voleva un figlio doveva chiedere il permesso al Re, il quale consegnava una targhetta che dovevano appendere fuori dalla porta mentre avevano rapporti. La targhetta diceva Fornication Under Consent of the King (F.U.C.K.). Questa è l'origine della parola

che durante la guerra di secessione, quando tornavano le truppe ai loro quartieri senza avere nessun caduto, scrivevano su una grande lavagna "0 Killed" (zero morti). Da qui proviene l'espressione O.K. per dire tutto bene.

che nel Nuovo Testamento nel libro di San Matteo dice che è più difficile che un cammello passi per la cruna di un ago piuttosto che un ricco entri nel Regno dei Cieli. Il problema è che san Geronimo, il traduttore del testo, interpretò la parola Kamelos come cammello, quando in realtà in greco Kamelos è il cavo d'ormeggio utilizzato per legare le barche ai moli. In definitiva il senso della frase è lo stesso ma quale vi sembra più coerente?

che quando i conquistatori inglesi arrivarono in Australia, si spaventarono nel vedere degli strani animali che facevano salti incredibili. Chiamarono immediatamente uno del luogo (gli indigeni australiani erano estremamente pacifici) e cercarono di fare domande con i gesti. Sentendo che l'indigeno diceva sempre Kan Ghu Ru adottarono il vocabolo inglese kangaroo (canguro). I linguisti determinarono dopo ricerche che il significato di quello che gli indigeni volevano dire era "non vi capisco"

che l'80% delle persone che leggono questo testo hanno cercato di succhiarsi il gomito.

CONSIGLIO: Quando il lavoro ti rompe, e sei sull'orlo della depressione, e niente va come vorresti, fai così:uscendo dall'ufficio, fermati in una farmacia e compra un termometro rettale Johnson and Johnson (solo questa marca). Aprilo e leggi le istruzioni. Troverai questa frase da qualche parte: ogni termometro rettale Johnson and Johnson è stato personalmente provato nella nostra fabbrica. Ora chiudi gli occhi e ripeti ad alta voce per 5 volte: "sono felice di non lavorare nel reparto controllo di qualità da Johnson and Johnson".

IL FILOSOFO E IL CARDINALE....

C: 'IO VENGO SEMPRE AD ASCOLTARE TE, PERCHE' TU NO IN CHIESA..
AD ASCOLTARE ME?'

F: 'PERCHE' IO PARLO DI CIO' CHE HO VISTO, MENTRE TU DI CIO' CHE.
TI HAN RACCONTATO SOLO!'

C: 'SE TU NON VIENI IN CHIESA E NON CREDI IN DIO ANDRAI ALL'INFERNO, SCIOCCO,
TE LO DICO IO!'

F: 'QUINDI SE UN UOMO E BUONO E NON CREDE IN DIO DOVE ANDRA' MAI,DIMMI,
E L'ASSASSINO CHE CI CREDE DOVE VA ?

IL CARDINALE NON DORMIVA PIU', IL CARDINALE NON MANGIAVA..
AVEVA UNA SETTIMANA PER RISPONDERE E IN PIU'
IN CHIESA INNANZI AI SUOI FEDELI, DOVEVA DAR LA SOLUZIONE
E L'ULTIMO GIORNO STREMATO CHIESE AIUTO AL SIGNORE.
SI ADDORMENTO SOTTO IL CROCEFISSO E SULL'ALTARE FECE UN SOGNO,
CHE GLI AVREBBE MANDATO IL SIGNORE, CHE LO GUARDAVA FISSO!!

(INIZIA IL SOGNO..) 'TRENO PER IL PARADISO! TUTTI A BORDO, TRENO PER IL PARADISO! AFFRETTATEVI!!

IL CARDINALE SCESE DAL TRENO E IL GRIGIO LO AVVOLSE IN QUEL MALODORE,
LA DESOLAZIONE INTORNO GLI PROVOCO' UN GRAN STUPORE,
NESSUN COLORE, NESSUNA MERAVIGLIA!!

DOV'ERA IL PARADISO CON IL SUO IDILLIO, LO CHIESE A UN SANTO IN CROCE CHE GLI RISPOSE :

'....Ma lasciami in pace!Con tutta la fatica che ho fatto ad essere santo, guarda dove mi ritrovo!
Lasciami in pace,lasciami nel mio grigio!!...'.

'ULTIMO TRENO PER L'INFERNO! TUTTI A BORDO! ULTIMO TRENO PER L'INFERNO!!

...IL CARDINALE SI AFFRETTO' SCONVOLTO E CURIOSO DI VEDERE IL SEGUITO...

SCESE DAL TRENO E VIDE CIO' CHE OCCHI UMANI NON IMMAGINEREBBERO,
UNA NATURA DI COLORI LUMINOSI E CALDI, CANTI ED INCANTI!
CREATURE MAGICHE ED ALATE, COME FATE, ANIMALI BELLISSIMI
CHE GIOCAVANO FELICI CON BAMBINI E GRANDI, PROVA AD IMMAGINARTI!
C'ERA ANCHE BUDDHA, LAO TZU E SOCRATE...E TUTTO ERA DIVINO,
C'ERA TANTISSIMO VINO !!!

IL CARDINALE TREMAVA PER TANTO AMORE, SI SENTIVA SPORCO, PUZZAVA DI SUDORE,
E CHIESE AL BUDDHA COM'ERA POSSIBILE CHE L'INFERNO ERA UN INCANTO E
IL PARADISO UN RIMPIANTO, GRIGIO, SPENTO, UN LAMENTO...
IL BUDDHA GLI RISPOSE CHE SIAMO NOI A CREARE CIO' CHE ABBIAMO INTORNO
E SE HAI DENTRO UN PARADISO IL PARADISO TI CREERAI!

IL CARDINALE SI SVEGLIO' LA DOMENICA MATTINA TUTTO SUDATO E SPETTINATO
E LA CHIESA ERA GIA' PIENA DI FEDELI CHE ASPETTAVANO CON ANSIA
LA RISPOSTA ALLA DOMANDA DEL FILOSOFO...
L'UNICA COSA CHE RIUSCI' A RACCONTARE IL CARDINALE QUELLA MATTINA...
FU SOLAMENTE QUEL SOGNO.

domenica 15 giugno 2008

AMO LA BIRRA



Non condivido solo 2 punti il primo della terza fila ed il quarto della stessa fila....

giovedì 12 giugno 2008

LA MIA ANIMA BRUCIA

Non riesco a capire cosa mi viene...o forse si...sconforto, insicurezza, paura, odio, ira, malinconia, tristezza è questo quel che sento ormai tutti i giorni.
Mi sto convincendo sempre di più che questa mia esistenza sia inutile...infondo non sono di beneficio a nessuno, potrei sparire per sempre...ma come? Meglio non pensarci per adesso altrimenti inventerei mille modi per eliminarmi....
Ormai la mia maschera sta colando, come se fosse fatta di cera, dal mio viso, mi sento cosi inutile per il prossimo e per me stesso che oramai la mia riluttanza verso il bene è qualcosa di schifosamente squallido e sadico...
Si la maschera che indosso sta cadendo, inizio a vedere il mio essere primordiale, "non è una cosa bella da vedere", sono una persona scherzosa ed allegra ma anche molto lunatica, cattiva e profondamente bastarda.
Una volta mi dissero: "Quando parlano male di te, lasciali dire e lasciali fare, il loro morire è meglio che odiare"; sinceramente queste parole non mi fanno più effetto, ora se qualcuno parla male di me preferisco eliminarlo direttamente, la mia indifferenza non ha più il dominio sulla mia ira...
Credo di non essere più di aiuto ai miei amici, anzi so che non potrò più aiutarvi in nessun modo...scusate ragazzi io ci sono sempre stato per voi...e voi lo stesso per me...però adesso devo dirvi che non riuscirò mai più ad esservi da sostegno, sono finito interiormente e mentalemente...ho bisogno di un nuovo inizio...sto morendo dentro di me...nessuno potrà aiutarmi questa volta, lo sconforto è troppo forte...sto morendo dentro di me...non so che farmene della mia esistenza....
Un girono, lontano o vicino, forse ritroverò il mio ardore...o forse il mio attuale stato mentale è perfetto per me e riuscirà a darmi la forza per reagire a tutto...
Ma per adesso...continuo a spegnermi...

A D D I O

giovedì 29 maggio 2008

Ricordati di me...

Ricordati di me,
quando sarò una nube in cielo
e resta accanto a me
quando potrò sentirmi solo.

Se vuoi,
rimbocca le coperte
o con quel gelo dormirò...
e poi,
riscalda il mio cuscino
cosi che ti sentirò.

Ricordati di me,
quando anche il cielo sembra nero,
e fallo anche perchè
mi insegneresti ad amare il buio...

Aspettami finchè,
possa sentirmi anche al sicuro,
e resta accanto a me,
e non avrò paura...

Ma se vuoi,
rimbocca le coperte
o con quel gelo dormirò...
e poi,
riscalda il mio cuscino
cosi che ti serntirò...
Ma poi,
investi il mio pensiero
goni volta che cadrò.

Aiutami a volare
cosi che sentirò.

giovedì 22 maggio 2008

CANTO

Canto di un mondo senza tempo,
ove ombre di draghi simili ad immense nubi si disegnano sull'erba,
ove dolci canti escono da misteriose bocche
per mischiarsi a rumor di ferro e battaglia.

Di un mondo perduto,
ove le tenebre accolgono i viandanti,
ove non v'e' dimora se non fra sepolcri e cripte,
ove cinta d'odio e di rovina cammino nel fischio del vento.

Di un mondo oscuro ove il cibo e' magia il vino e' morte,
ove non c'e' perdono ma non esiston colpe,
ove la luna illumina bianche montagne d'ossa.

Di un mondo morto,
ove la morte e' vita ove oceani di sangue nutrono l'arida terra
ove l'anima tace ad ascoltar le grida
ove tender le braccia ad abbracciar la notte.

Canto senza voce,
senza dolore o pianto,
senza rimorsi o paura,
canto il silenzio,
il terrore,
i lamenti,
la morte,
l'odio,
l'orrore,
l'inferno.

martedì 13 maggio 2008

AVE AGLI SKA-P



Gli Ska-P sono un gruppo musicale ska-punk spagnolo formatosi nel 1994. Politicamente può essere classificato come gruppo musicale di estrema sinistra. Nonostante i suoi punti di vista radicali, rimane una delle più popolari ska band in Spagna e in Europa. Il nome del gruppo deriva dal loro genere musicale, ma anche da un gioco di parole: il popolo spagnolo pronuncia SKA-P "escápe", che significa "scappare". La mascotte del gruppo è il gatto Lopez, un gatto randagio che la band ha preso con sé.
Gli Ska-P si formano a Vallecas, un quartiere operaio nella periferia di Madrid, caratterizzato da una lunga tradizione di lotta contro la dittatura franchista. Il debutto è segnato dalla mancanza di fondi e di possibilità, ma gli SKA-P, almeno inizialmente, non si cercano una casa discografica che li produca, ma preferiscono autoprodursi. Gli SKA-P cominciano ad esibirsi nei piccoli locali di Vallecas e una piccola compagnia indipendente li aiuta a diffondere il loro primo disco. Nati e vissuti nei quartieri operai di Madrid, nell'amata Vallecas, spesso nominata anche nelle canzoni insieme alla squadra del Barrio stesso, il Rayo Vallecano, gli SKA-P sono figli della classe operaia e da quest'ultima hanno ricevuto gli ideali che vengono sostenuti con forza nella maggior parte delle loro canzoni, nelle quali sono temi comuni i diritti umani, l'antifascismo (Paramilitar), la legalizzazione della marijuana (Cannabis), l'anticlericalismo (La mosca cojonera), l'abolizione della corrida (Vergüenza), la vivisezione (Animales de laboratorio) e la causa del popolo palestinese (Intifada). Si oppongono alla maggior parte delle visioni tradizionali e conformiste della loro società, e lo fanno tramite un attacco diretto al potere che passa per la vivace musica ska. D'altro canto gli SKA-P sono stati accusati di ipocrisia poiché si dichiarano no-global nonostante siano legati contrattualmente con la BMG, una discussa multinazionale. Il 12 ottobre 2007 annunciano un loro possibile ritorno,accompagnato da un CD che eventualmente verrà preparato a partire dal Gennaio 2008.

Nel 2005 gli SKA-P hanno annunciato la fine della loro produzione discografica: il loro scioglimento, o meglio "pausa", è stato però preceduto da un ultimo tour per l'Europa e il Sud-America. Proseguono però i progetti paralleli di altri membri del gruppo, cioè di Pipi e Joxemi: Pipi suona nel gruppo spagnolo dei The Locos mentre Joxemi sta proseguendo un progetto con i No Relax, band ska-core italo-spagnola.
Recentemente, Pulpul ha parlato di una rimasterizzazione del primo disco con nuovi contenuti speciali, in probabile uscita nel 2007-2008 ma la notizia finora più importante è arrivata il 12 ottobre del 2007, esattamente 2 anni dopo l'ultimo concerto degli SKA-P in Argentina. Pulpul ha rilasciato un comunicato sul sito ufficiale del gruppo, nel quale comunica ai fans che ha preso contatti con tutti i suo compagni, e annuncia che a partire dal mese di gennaio 2008 ricominceranno le prime prove musicali per i nuovi SKA-P, il cui ritorno o meno sulla scena Ska-Punk spagnola ed europea verrà comunicato sempre all'inizio dell'anno, insieme alla nuova eventuale composizione del gruppo.

Il 24 Aprile 2008, sul sito ufficiale un comunicato firmato da Pulpul annuncia che le prove dei primi mesi dell'anno hanno avuto un esito positivo. Gli Ska-P stanno preparando 12 nuove canzoni per quello che sarà il loro settimo album, in uscita ad ottobre 2008. Il gruppo riunito sarà composto da tutti i suoi membri storici, compreso Pipi che, dopo essersi detto disinteressato al progetto per dedicarsi al suo attuale gruppo (The Locos), ha invece deciso di tornare a calcare i palchi coi suoi compagni di tanti anni. Dopo il disco, gli Ska-P inizieranno in Novembre un mini-tour le cui date sono ancora in fase di definizione.

giovedì 8 maggio 2008

SOCIETA' D'OGGI

Quest'anno le tasse si sono mangiate il 60% di quello che ho guadagnato. Come vai al ristorante ordini una bistecca da un chilo e due, arriva uno che non conosci, si siede, se ne mangia più della metà e dopo si alza e dice: "Bello paga il conto".....e nooo adesso ci fidanziamo, perchè se devo pagare la cena ad uno che non conosco almeno due colpetti li voglio rimediare. Invece no, esci fuori e rimedi una contravvenzione, perchè non sai più con quale macchina circolare; Euro uno, Euro due, Euro tre, Euro quattro, io per sicurezza esco con la Topolino, che è Euro Disney e problemi non ne ho...anche perchè sono fortunato, la mia macchina è targata zero, e zero se vai al casinò non è nè rosso nè nero, nè dispari nè pari, quindi perchè il carabiniere mi deve dire: "Guardi la sua macchina è pari", eh no guardi veramente è dispari, "No no è pari", eh no no io dispari, lei è pari , quindi BIM BUM BALE GIU'....500 euro di contravvenzione, perchè è questo che ti succede, è una cosa impressionante, tu queste cose le rifiuti...R-I-F-I-U-T-I, come a Napoli, che sono pieni di rifiuti anche perchè si fanno governare da una simpatica coppietta che avete presente....ANTONIO BASSOLINO, uno che va vestito come Robert De Niro nel film gli Intoccabili, e parla come lui...."EHI CHE COSA STAI DICENDO TU NON SAI NIENTE, NON SAI NIENTE, CHE COSA STAI DICENDO, SEI SOLO CHIACCHIERE E CASSONETTO, VAFFANCULO"......ma per fortuna ha vicino ROSA RUSSO IERVOLINO, una donna che parla come Marge Simpson, prima che la deflorassero...è la verità, è la verità che a Napoli i rifiuti non si riciclano ma i politici si riciclano un pò di più...guardate che figura che possiamo aver fatto noi con il PAPA, cioè il PAPA, non Sisto di Davide La Rosa, ma il grande Ratzinger (o Mazinger Z), un uomo che voleva parlare all'Università della Sapienza, ma gli studenti non hanno voluto...voglio dire non lo dovete considerare un capo di stato, anzi un religioso, perchè quello, un capo di stato straniero che per venire a far visita all'Universita di Roma, è partito dal suo paese straniero ed ha dovuto addirittura...attraversare la strada, perchè dal Vaticano alla Sapienza sono 600 metri e pure qualcuno non ha voluto farlo entrare, infatti il Vaticano ha annunciato, ed è la verità, il suo primo reality, "IL PAPA E IL SECCHIONE", ma una minoranza si è opposta, infatti dopo anni si è avverata la previsione di Madonna..."PAPA DON'T PREACH"...che è una cosa importante da capire, dai siamo onesti.
Qualcuno di voi ha letto la casta? E' un libro dove ci sono scritti, nomi, cognomi e malefatti di tutti i politici italiani..bhe gli italiano lo hanno letto si sono scandalizzati, i politici no! Voi vi domanderete come mai? Non è detto che se fai il politico in Italia, tu debba spaer leggere, del resto avete visto Prodi al Senato ha perso per un punticino, un'incollatura....per uno sputo...lo stesso che reggeva il suo governo, quindi o lo adoperi da una parte o dall'altra insomma....
Mah bravi a dire facciamo immediatamente un governo provvisorio...no io sonocontrario al governo provvisorio,sono contrario all'accanimento terapeutico, facciamo piuttosto una cosa più intelligente una bella riforma elettorale, ci sono tanti modelli a cui ispirarsi: Il modello alla francese, che è facile con la lingua; Il modello alla spagnola, inventato da Zapatero, quello dei PAX, che prevede che in una stessa famiglia possa votare sia l'uomo che l'uomo perchè di solito stanno insieme; Quello alla tedesca, un po scomodo da praticarsi in cabina e poi c'è quello all'italiana sempre lo stesso, l'elettore italiano piegato leggermente in avanti, sono quelli dietro che cambiano....ma la musica per noi non cambia quasi mai....Provate a pensare alle pensioni d'oro dei politici, quanti tra di noi lavorano per trent'anni, e un parlamentare dopo due anni di legislatura, può andare in pensione con la massima, mentre noi e i vostri padri, per 70 anni buttano il sangue per pagare lo stipendo a nero dei loro portaborse...Tu prova chiederlo, prova dirglielo...loro dicono: "VABBE', PUO' DARSI CHE HAI SBAGLIATO MESTIERE, MAGARI, TIPO POTEVI FARE IL POLITICO NO?"
Io dico: "CHE COSA STAI DICENDO ESIMIA TESTA DI CAZZO? CHE IO DEVO ESSERE CONTENTO PER TE, CHE A 40 ANNI STAI IN UNA BOTTE DI FERRO, MENTRE IO A 70 STARO' DENTRO AD UN POLMONE D'ACCIAIO?"

domenica 20 aprile 2008

CARTONI MADE IN JAPAN

Un giorno mi sono fermato a ripensare a quei mitici cartoni, e poi ho riflettuto, non perché ero uno specchio, ma perché anch’io, sembra incredibile, ho una testa che pensa.
Certo, sono concetti molto semplici tipo: la capra dà il latte, il fuoco produce calore, una pietra legata ad un bastone serve per cacciare, ma ultimamente, vi assicuro, sto facendo progressi.
Insomma pensavo: "Perché non fanno più quei cartoni che sconvolsero tanto la nostra vita nei favolosi anni 80? Dove sono finiti i robot?
Dove sono finite quelle fantastiche violenze?
Dove sono i cattivi che morivano, sanguinavano, esplodevano?
E quelli in cui addirittura c’era del sesso?"
RIDATECELI!
E non sui canali del cazzo, io li voglio sulla Rai e sulla Fininvest!
Chi li ha soppressi? Chi decide? Ci sarà pure un RCG (Responsabile Cartoni Giapponesi).

E fu proprio così

in un tragico venerdì

che non avevo come sempre una cippa da fare

che iniziò la storia che vado a raccontare

Deciso più che mai ad avere una risposta alle mie mille domande, cacca, anzi feci una serie di telefonate, e tutti ogni volta cercavano di cambiare discorso, mah! mih! moh! mah! C’era chi diceva che si erano persi in un incendio, chi faceva finta di non sapere nulla. Praticamente ho incontrato un muro di gomma, ma era chiaro che tutti fossero d’accordo, era un complotto, anzi un complnove. Mi sono sentito come il maresciallo Piccione, il terribile cugino del tenente Colombo, e sospettai subito un collegamento: chi aveva organizzato questa farsa sicuramente era lo stesso autore di Ustica.

Quando ormai mi stavo per dare per vinto, ecco che alla redazione di Canale 5, un tale, un fanatico di Gundam, che per mantenere l’anonimato disse di chiamarsi Peter Rei, mi diede una soffiata che la bora in confronto era un alito di un novantenne. Infatti mi disse che per i corridoi di Mediaset girava la voce che all’ottavo piano nell’ultima stanza in fondo a destra, vi fosse del materiale Top-Top-Secret. E proprio là, dentro quegli scatoloni impolverati dal tempo, c’erano i master interi di tutte le serie impossibili e inimmaginabili di cartoni giapponesi dalla A alla Z prodotte dagli anni 70 agli 80.

Qualcuno era stato licenziato in tronco per aver rivelato l’esistenza di puntate come quella dal titolo: "Lupin III e il Tesoro nascosto di Craxi", o quella dove Candy fa una sega ad Albert, oppure quella dove l’uomo Tigre riceve un colpo micidiale all’uccello e dopo un intervento ricomincia a combattere col nome di Lady Pantera e altre puntate mostruosamente inedite.
Allora chiesi a Peter se per il bene dell’umanità era disposto a entrare in quella stanza, ma lui disse:

"Il destino dell’umanità ormai è segnato: il futuro è nello spazio a combattere con i robot gli invasori...comunque ci sono già entrato ed era vuota!"

"Dannazione!" pensai. "Possibile che fosse solo una balla?" Ma la storia non era finita lì. Peter continuò dicendomi che esisteva un’altra antica leggenda su un tale, che una notte entrò in sede, caricò dei pacchi su un TIR e scomparve nella nebbia. Umh...chi poteva avere accesso di notte alla sede di Mediaset?

"Qualcuno in alto...molto in alto" disse Peter.

"Altri indizi?" gli domandai

"Era scuro, calvo e sorrideva sempre"

"Umh un negro pelato! Forse Weah"

"Ma che Weah! Era scuro perché abbronzato"

"Non mi viene in mente nessuno"

"Ti aiuto: quando fece per uscire il custode cominciò a baciargli la mano e a quel punto lui disse: "Mi consenta, ma è tardi devo andare"

"Il Berlusca!"

"Esatto!"

"Ma non potevi dirmelo subito?"

"Non potevo, qui appena lo si nomina tirano fuori la lingua e si inginocchiano, è uno spettacolo disgustoso oukh! No lasciatemi! Houf! Ahia! Nooooo! TU TU TU TU TU"

"Peter! Peter! Rispondiiiii! Maledetti, ma il tuo sacrificio non sarà inutile"

C’era aria di X FILES, e io come Mulder mi resi conto di essermi imbattuto in qualcosa di più grande di me, ma ormai ero deciso ad andare fino in fondo a questa storia e soprattutto mi sarei fatto volentieri Scully. Armato di binocolo e Walkie-Talkie vinto con le merendine del Mulino Bianco, arrivai ad Arcore nella Villa di Silvio, decisi che la tattica migliore era l’attacco frontale, citofonai dall’ingresso principale e mi rispose una voce calma: "Chi è?"
"Non fare il furbo so che hai tu quelle video cassette restituiscile al mondo, ladro!"

"Mi perdoni io non sapevo, gliele rendo subito, ma lei chi è, un parente di Moana?"

"Moana? Silvio, ma io parlo dei cartoni"

"Mi scusi, ma io non mi chiamo Silvio, forse lei cerca la villa di Berlusconi qui di
fronte"

"Ah, chiedo scusa"

"Di nulla"

Il piccolo imprevisto non mi scoraggiò, citofonai alla villa di fronte e mi rispose un’altra voce calma: "Chi è?"

"Non fare il furbo so che hai tu quelle video cassette restituiscile al mondo ladro!"

"Guardi che se parla degli inediti di Moana Pozzi deve suonare alla villa di fronte"

"No, io parlo dei cartoni giapponesi!"

"Se ne vada o sguinzaglio i cani!"

"Di che razza?"

"Quelli che mordono!"

Maledizione la razza che odio di più, capii che dovevo giocare d’astuzia...ricitofonai

"Chi è"

"C’è Silvio"

"No!"

"E la cremeria?"

I cancelli si aprirono, e io che pensavo che in casa Berlusconi mangiassero solo caviale...Dopo un’ora giunsi alla villa, il viale era un po’ lungo, ma ben tenuto.
Ad aspettarmi c’era proprio lui, Silvio, con una coppa di gelato in mano:

"Ecco, tenga il suo gelato e adesso se mi consente se ne vada"

"Sappia che non sono venuto per il gelato!"

"Accidenti ci casco sempre, per quale giornale lavora"

"Dove sono i cartoni giapponesi?"

"Non conosco nessuna testata con questo nome, è nuova?"

"Non è un giornale, è una domanda!"

"Ah...ma tu chi sei?"

"Sono soltanto uno che vuole restituire al mondo intero ciò che gli spetta di diritto!". Premetto che ci avevo pensato tutta la notte prima di mettere assieme tutta la frase.

Dinanzi ad una affermazione del genere Silvio confessò. Mi raccontò tutta la storia, sugli spostamenti di quelle scatole sacre, sulle mille peripezie che compirono prima che arrivassero a lui, in confronto il santo Grall sembrava la coppa del nonno, disse di aver ritirato personalmente tutte le copie quella notte, perché dentro la stanza all’ottavo piano non erano più al sicuro.

"Al sicuro da chi?" Gli chiesi.

"Dai giovani, dai pirati, dai drogati, vedi quei cartoni erano a lungo andare logorroici, deleterei al cervello, e i ragazzi crescevano violenti e con gravi turbe mentali"

"Ma cosa dice, ho tanti amici che sono cresciuti con i cartoni giapponesi e son venuti su benissimo, guardi me per esempio, anch’io sono uno di loro"

Silvio mi guardò dalla testa ai piedi e disse: "Appunto"

Non potevo sopportare un simile affronto, e passai all’attacco:
"Ma non dica cagate, piuttosto guardi i giovani d’oggi, stanno sempre in casa davanti ai videogiochi, non sono più incentivati dall’uomo tigre ad uscire a fare a botte, non vengono più invogliati da Ataru Moroboshi ad andare un po’ a figa, il bambino oggi viene sù lesso! E poi sono tutti uguali, sembrano fatti con lo stampino: hanno tutti i brufoli per via degli hambuger che trangugiano continuamente, gli occhiali perché stanno sempre davanti ai monitor e le occhiaie per le pippe che si sparano davanti ai milioni di immagini di Internet. Noi a quei tempi avevamo l’Atari 2600, i più fortunati al massimo l’Intellevision, ma trovavamo comunque più divertente uscire a giocare a nascondino, a guardie e ladri, al gioco della bottiglia, piuttosto che una partita a Burgertime.
Silvio rimase un attimo perplesso, poi disse:

"Forse è meglio se parla con il mio esperto del settore..." schiacciò un tasto sull’orologio, si udì un fischio, poi continuò "Il capitano chiede di entrare nella sala computer" Da una piccola cassa posta sull’orologio si udì una vocina:

"Cosa vuoi? Sai che non voglio essere disturbato a quest’ora!"

"C’è qui un ragazzo che vorrebbe delle spiegazioni riguardo ai vecchi cartoni giapponesi"

"Come si chiamava il pilota del Grande Mazinga?" chiese la vocina.

"Tetsuya!" Risposi lesto.

"E il pilota del piccolo Mazinga?"

"...ma non esiste"

"Ok è pulito, probabilmente non è una spia, portalo su papà, ma che sia bendato".

Silvio mi bendò e mi portò dal figlio, quando mi tolse la benda vidi una stanza che sembrava un negozio di Tv e Hi-Fi. Seduto su un enorme poltrona in pelle (umana forse) c’era un ragazzino brufoloso di circa 11 anni con gli occhiali...scuri, quindi le occhiaie non si vedevano, ma sicuramente c’erano, che stava discutendo per via Internet con un suo amichetto della fusione dell’atomo e di quanto l’ultima versione di AUTOCAD fosse scadente.

"Vi lascio soli" disse Berlusconi a voce bassa e se ne andò da una porta che si chiuse tipo Star Trek. Poi il super bambino parlò

"Dunque mi diceva mio padre che vuoi delle delucidazioni su quegli orribili vecchi e stupidissimi cartoni made in Japan." Ferito nell’orgoglio gli risposi ringhiando:

"Stupidi? Ma se tu manco eri nato, probabilmente allora eri ancora nelle palle di tuo padre che giravi, e comunque sappi, caro il mio brufolo Bill, che quegli orribili cartoni, come li hai chiamati tu, sono comunque meglio di quelli che tu e tuo padre ci propinate adesso, e poi le tartarughe ninja gli fanno una sega a Goldrake, ecco toh moh! Bimbo lesso! Ciapa su e porta a ca’!" Solo dopo vedendo il suo sguardo allibito, capii di essermi comportato un poco infantilmente, decisi di tornare inflessibile e maturo, ma fu duro trattenere le lacrime.

"Vedo che abbiamo un fanatico del campo. Ma vedi, per quanto ti possa sembrare strano, io sono molto più esperto di te"

"A si?" con tono di sfida.

"Certo! Ma non vi rendete conto che ogni volta che ripensate a quei cartoni chissà perché ve li ricordate tutti belli, quando invece erano in realtà: violenti, volgari e tecnicamente scadenti "

"Ma erano belli per questo! Erano vivi erano veri erano vari erano originali!"
"Guarda che magari erano anche più originali di quelli attuali, ma integravano al loro interno delle incongruenze inammissibili, noi ora saremo anche lessi, ma siamo svegli, non scemi come eravate voi. Come potevate non accorgervi di simili castronerie e del danno che hanno portato alla società? Per fortuna che papà è intervenuto in tempo sequestrando la maggior parte di quella robaccia"

"Addirittura!" Esclamai facendo finta di trovare interessante quello che aveva appena detto, in realtà non avevo capito un cazzo, ma non volevo mostrarmi vulnerabile a quel Cinno presuntuoso.

Quindi presi un bel respiro e con aria molto elegante e intellettuale gli chiesi: "Spiegati meglio"

"Si va beh! Ho capito, non hai compreso una parola di ciò che ho appena detto, vorrà dire che cercherò di usare parole più semplici" diventai rosso, poi il piccolo genio proseguì "Allora io non sono uno sprovveduto, mi sono informato, ho fatto delle ricerche su quei cartoni giapponesi per voi tanto mitici, pensa che su internet girano filmati, tesi, documenti e perfino notizie di cronaca dell’epoca tipo questi per esempio" mi mostrò alcuni vecchi articoli:

- Il figlio di un contadino taglia con la falce la testa alla madre gridando: "Alabarda spaziale"

- Bambino si sfracella dal quarto piano di un palazzo, dopo essersi gettato nel vuoto gridando "Jeeg Robot!", le sue ultime parole sono state: "Perché la mamma non mi ha lanciato i componenti?"

- Una ragazzina paralitica casca dalla sedia a rotelle fratturandosi il naso dopo aver visto nella serie Heidi Clara camminare.

Leggendo quelle frasi cercai di difendermi come potevo:

"Si ma dai! Erano solo bambini in fondo, questi sono incidenti che possono capitare"

"Sarà, ma oggi questi incidenti non succedono più" disse con superiorità

"Ma per forza, una volta bastava poco per sentirti un Dio, era sufficiente uscire di casa con un CD appiccicato in fronte e gridare -Daitarn III! Energia! Attacco solare!- che tutti i tuoi amici si affacciavano alla finestra e ti urlavano -Vai Daitarn ammazza tutti i Meganoidi- Adesso al massimo esci con la parrucca e il tutù e gridi :- Sono Sailor Moon!- E i tuoi amici si affacciano dalle finestre e ti gridano -Frocio!- Dai ammettiamolo non c’è paragone i cartoni di oggi sono orrendi!"

"Saranno anche orrendi, ingenui, banali, ma comunque nella loro fantasia sono pur sempre coerenti non come i vostri che erano così assurdi e superficiali"

"Ueh piano con i termini, non mi verrai a dire che Goldrake era un superficiale, lui era uno che calcolava tutto, lui era un..."

"Coglione!"

"Ma come ti permetti?!"

"Ma smettila di difenderlo, era l’unico robot che per volare aveva bisogno di un bidone volante a cui tutte le volte si doveva agganciare e sganciare, che bisogno c’era di quel bagaglio, che fra l’altro non si sapeva chi lo governasse quando Actarus era sganciato, non era più semplice costruirgli un paio di ali come al suo cugino Mazinga?

"Va beh, ma Goldrake era uno dei primi, aveva un tecnologia arretrata, e di Daitarn cosa mi dici lui era un ganzo, era perfetto era..."

"Un imbecille! A parte il cattivo gusto di fare entrare la Match Patrol dal culo di Daitarn, poi non si capisce perché per trecento puntate subisce regolarmente dei gran danni, ma poi riesce a vincere sempre grazie all’attacco solare, quando grida: - Attacco finale!- Se sapeva che funzionava sempre tanto valeva che la usasse subito, non ti pare? Magari gridando: - Attacco iniziale!- evitandosi così di prendere per dieci minuti delle gran botte"

"Si bella roba, senti ma almeno Jeeg Robot me lo salvi?"

"Ecco su Jeeg potremmo parlare delle ore, esistono milioni di trattati su di lui in Internet, sorvoliamo subito il fatto che un uomo vestito come Elvis Presley si trasforma in una testa, ma che tutte le volte per farlo dove gettarsi con la moto giù da una scarpata è ridicolo, tanto vale che ti compri una casa al decimo piano di un palazzo.

"Beh immagino che uno del reparto della difesa giapponese, che rischia anche la vita, guadagni bene"

"Si ma con la moto era molto più figo!"

"Ma ti sei mai chiesto dove finivano tutte quelle moto?"

"...in fondo alla scarpata?"

"Esatto, dico ma ti rendi conto, ma che stipendio prendeva Hiroshi per distruggere una moto ogni puntata?"

"Già, però andava sempre in giro con gli stessi vestiti, o era una poveraccio o un merdone! Io opto per la seconda, visto che su cento puntate non lo si è mai visto lavare, però c’è anche caso fosse un poveraccio e le moto non finivano distrutte, ma era sempre la stessa che riciclavano con questo macchinario".
Mi mostrò un disegno. (VEDI FIG 1)







Ma figurati se c’era un bagaglio del genere sotto la scarpata. Si sarebbe visto!"

"No invece, perché era antiestetico, e poi lui doveva apparire così, a voi non importava dove finiva la moto, non vi importava se sotto i vestiti Hiroshi aveva i topi morti, per voi contava solo il lancio dei componenti dal Big-Shooter"

"E’ vero...mitico quello"


"Mitico il cazzo! Il Big-Shooter era una bagnarola grande come una roulotte però da li uscivano pezzi per montare un robot di 30 metri come lo spieghi?" (VEDI FIG)
2)


"Forse...i pezzi all’interno erano sgonfi e appena uscivano si gonfiavano"

"Allora dovevano chiamarlo Jeeg Robot d’aria e non d’acciaio!"

"Ma che palle, insomma sono solo cartoni sono belli perché bizzarri e a noi di questi particolari non frega niente, perché è la fantasia che trionfa sempre, (scusa la rima) e dacci un taglio con la coerenza, quelli di oggi sono assurdi quanto quelli di ieri, prendi per esempio i Power Ranger, non mi verrai a dire che quelli..."

"Ah no! Non mi toccare i Power Ranger!"

"Ah vedo che hai il gusto dell’orrido"

"Non vedo cosa c’entrano, i cartoni non sono altro che dei disegni su carta, creati dalla fantasia, i Power Ranger esistono veramente!"

martedì 8 aprile 2008

HO FATTO IL TEST DI NARUTO LEGEND


NarutoLegend Character Test
Scopri subito a che personaggio di Naruto assomigli di più:
Naruto, Sasuke, Sakura, Gaara, Itachi, Hinata, Jiraiya, Ino, Neji, Haku, Shikamaru o Rock Lee.


1. Quale posizione ti piacerebbe avere in una squadra?
Capo
Non importa, quel che conta è essere con gli amici
Non penso di poter essere il capo
Un vero ninja deve agire nell'ombra, preferisco essere un subordinato
Non ho bisogno di nessuna squadra!


2. Se vedi qualcuno che viene pestato in un vicolo, cosa fai?
Vai a pestare quei bastardi
Fai l'eroe e dici "prendete me non lui!"
Ti butti in mezzo e fai vedere quanto sei forte
Non vorrei essere lì vicino, fanno paura...
Li aiuto a pestarlo


3. Se qualcuno uccidesse il tuo migliore amico/amica, cosa faresti?
Era destino...
Lo massacro
Morto? No, non è vero...
Non possiamo fare altro che andare avanti anche per lui.
Amici? Quali amici?


4. Qual'è la ragione per la quale combatti?
Adoro il sapore del sangue.
Per diventare il migliore!
Per cambiare il mio destino.
Per proteggere persone a me care.
Per vendetta.

Per farmi notare



5. Se vieni tradito da qualcuno a te caro, cosa fai?
Lo cercherei e lo torturerei
Ucciderei lui e la sua famiglia
Cercherei la verità fino in fondo
Lo perdonerei senza nemmeno pensarci
Cesserebbe di essere mio amico


6. Se potessi chiedere una cosa nella vita, cosa sceglieresti?
Pace e amore
Guerra e distruzione
Infiniti soldi
Riconoscimento da una persona speciale
Infiniti porno!!

L'ammirazione da parte di tutti



7. Se dovessi descrivere te stesso, come ti definiresti ?
Una persona violenta
Una persona amica
Una personacon carattere
Una persona leale
Una persona intelligente


8. Se ti viene ordinato di uccidere il tuo migliore amico/amica, oppure morire, cosa fai?
Morirei con onore
Pregherei Dio di perdonarmi, quindi ucciderei l'amico/amica
Ucciderei chi me lo ha ordinato
Chi può ordinare una cosa simile!?
E' uno scherzo vero?


9. Se il tuo amico/amica stesse per morire e tu potresti salvarlo, ma per fare ciò saresti tu a dover morire, cosa faresti?
Non credo che la mia vita in cambio salverebbe la sua...
Sacrificherei la mia vita per lui/lei
Cercherei un'altra soluzione, c'è sempre un'altra soluzione!
Non mi sfiorerebbe neanche l'idea di sacrificarmi per qualcuno o qualcosa
La mia forza salverebbe entrambi!


10. Quale sarebbe il prezzo più alto che pagheresti per ottenere fama gloria e potere?
10 centesimi
Tutto quello che ho di più caro
La fedeltà al mio paese
La mia anima
Non considererei mai una cosa del genere


11. Quanto ritieni importanti gli amici nella tua vita?
Gli amici sono molto importanti e mi piace stare con loro
Io penso che una ragazza/ragazzo siano molto più importanti di un semplice amico
Spesso preferisco stare da solo, ma con gli amici mi diverto comunque
Me e me stesso non ho bisogno di loro!


12. Quale di questi aggettivi ti si addice di più?
Solitario
Timido
Determinato
Pigro
Eenergico
Vanitoso
Pervertito
Vendicativo
Sicuro
Silenzioso
Suscettibile
Violento


Tu sei... Naruto !
Forte, determinato e sognatore


CHE COSA ASSURDA!!!!!!!


martedì 1 aprile 2008

COMICON 2008
















Mi raccomando...dal 24 al 27 aprile 2008....

Comicon, l'ultima edizione a Napoli, presso Castel Sant'Elmo...

Venite in tanti...

mercoledì 26 marzo 2008

Das Nichts

Il nulla, sostanzialmente può essere identificato come il non luogo per eccellenza, come descritto nella “La storia infinita”, romanzo di Ende. In questo romanzo, per chi non lo sapesse, una bestia di nome Mork, (dovrebbe essere un lupo mannaro, perché parla), che, doveva distruggere tutto per il Nulla, dice: "Fantàsia muore perché la gente ha rinunciato a sperare, e dimentica i propri sogni, così Il Nulla dilaga, poiché esso è la disperazione che ci circonda. Io ho fatto in modo di aiutarlo, poiché è più facile comandare chi non crede in niente". Questa frase apportata ai tempi che corrono fa parecchio riflettere….oppure fa riflettere solo me….eh che cazzo dico allora…ma porca miseria di una vacca gravida per via di un toro inbufalito…ops piccolo sfogo!!!!

Dicevo semplicemente, dopo una piccola riflessione fatta mentre mangiavo un barattolo di nutella, che il nulla lo abbiamo creato noi, ogni volta che diciamo una menzogna, ogni volta che sentiamo internamente una sensazione di vuoto, di smarrimento e di attrazione vero il niente, il nulla vive perché siamo noi a farlo vivere, insomma cazzo, Ende ha fatto scuola praticamente, ed ogni dato raccolto sui vari siti ne danno conferma!!!!!

Per riallacciarmi a quello che dicevo prima, anche Wikipedia mi fa notare che, gli abitanti di Fantasia, con le menzogne, tramite il Nulla entrano nel mondo degli umani, quindi è tutto chiaro orami….la mia generazione e tutte le persone che credono ancora nello stupendo ed infinito mondo di Fantasia(tanto infinito non è), deve avercela morbosamente con le persone che hanno contribuito,

milioni di anni or sono a distruggere Fantasia, MALEDETTI VOI….e pensare che da piccolo ho sempre sognato di svolazzare in cielo sulla schiena di Fucur(cioè il drago della fortuna, nel film rappresentato da una figura quasi mitologica metà cane e metà drago, ma nel libro trattasi di drago).

In conclusione che dire…mi avete distrutto Fantasia, luride persone che non conosco nemmeno, magari saranno stati gli Unni…si sempre loro sanno solo distruggere…ma forse no, non erano cosi intelligenti del resto…troppo facile dare la colpa ad Adolf Hitler, anche se ha fatto solo casini, ma sostanzialmente lui sognava un modo suo(di merda ma suo), quindi aveva parecchia fantasia…bhe io ci rinuncio date voi la risposta a questo quesito: “CHI HA DISTRUTTO FANTASIA?”

Da parte mia posso solo dire che io non sono l’eroe di Fantasia, “Atreiu”, la mia ragazza non è l’”Infanta Imperatrice” e mio fratello non è “Mork” (anche se mangia come un lupo mannaro).

Sono semplicemente un ragazzo che crede ancora nel mondo di Fantasia, perché mi piace sognare e credere in qualcosa, anche se surreale, quindi tutto questo mi può portare ad essere come Bastian Balthasar Bux”,(il ragazzino che legge la storia di Fantasia), l’unico a credere inconsciamente in Fantasia, che poi cosi alla fine diventa, senza saperlo, l’eroe della storia….

Infine, io credo ancora in queste cose e finchè sarà così, IL NULLA non vincerà!!!!

domenica 16 marzo 2008

C I A O

Cosa vuoi che sia, del resto è cambiato tutto cosi velocemente, sei andato via da Napoli, per curare quel male che ti stava uccidendo, puntando tutto sul sostegno della tua famiglia, e delle telefonate notturne che mi facevi....io ricorderò tutto....mai potrò dimenticare i tuoi consigli, mai potrò dimenticare tutto quello che hai fatto per me amico mio....
Non voglio elencare tutte le nostre cose....le follie, le cazzate, e le varie cose che hanno portato a farci unire come dei fratelli!!!!
Io sono qui a scrivere queste poche parole pe te, amico mio, per ricordarti, per dirti che io ti sono sempre stato vicino in tutto e per tutto....ed ora non ti vedrò più...almeno fino all'ultimo dei miei giorni.....
Sai ieri la mia ragazza, mi ha letto "le carte"...diceva che avrei passato l'esame, che ci sarebbe stato un litigio con il mio superiore e che dovrei ricevere delle telefonate da amici che non sentivo più, stamane ho sentito tuo fratello...ieri notte mi inviò un sms e mi disse che stavi molto male, oggi sei volato via!!!!!!
Amico caro...verserò molte lacrime per te...eri un fratello per me!!!!!!!
CIAO

giovedì 13 marzo 2008

Piccola fata

Ho incontrato una fata bambina
ha il cuore che piange lacrime di sale

…stillano lente e pungenti…

l’ho vista davvero..

Ma lei non sa…lei non sa..

Non conosce…
il sorriso grande che porta nel petto
non conosce…
la benedizione della Madre eterna.

Lei non sa…
non sa ancora che Lei stessa è una benedizione
non sa ancora quanto Amore le danzi intorno
non sa ancora quanto Amore nascerà dal Dolore
non sa…non può sapere…è ancora una fata bambina.

E la tengo sul petto
e la accolgo tra le braccia

Vaga in boschi intricati...
veglia notti dolorose
ferita da false parole

Fate piano
sussurratele una nenia dolce
apritevi corolle e cullatela.

(Riposa piccola fata…)

La tua immagine

La tua immagine
mi tormenta
nel lento scorrere dei giorni.
Arrivo al punto di pensare che
solo Morfeo può allievare la mia pena.
Che sciocco!
Ignoro che mi seguirai anche nei sogni,
rendendoli
dolcemente struggenti.
E all’alba
mi parrà di rivederti in cielo.
Vorrei elevarmi,
volare fin da te.
Consapevole
del rischio di bruciarmi,
ma ardente d
al desiderio
di sfiorarti...

martedì 11 marzo 2008

I metallari

Metal- ragazzo: maglietta dei Rhapsody o dei Blind Guardian, jeans, scarpe da ginnastica, ciondolo con spadone o rune elfiche, Il Signore degli Anelli sul comodino. Capello medio lungo, si lava. Ha una ragazza molto carina che ascolta Christina Aguilera.

Commento della mamma: mio figlio vuol fare il ribelle... ascolta musica rumorosa. Bello quel disegno sulla maglietta, anche se è proprio fissato coi draghi!

Metal classico : maglietta Iron Maiden/Megadeth/Motorhead, jeans strappati o comunque lisi, scarpe da ginnastica vecchie o anfibi anche d'estate. Non legge. Capelli lunghi. Si lava meno. Inizia a suonare la chitarra a 29 anni e non ci cava una sega, essendo rincoglionito dall'età e dalle birre. Ci prova con tutte.

Commento della mamma: che brutte le magliette coi mostri!

Metal antico: 41 anni. Magliette dei Saxon, dei Judas Priest o di oscuri gruppi anni 80 comprate chissà dove. Si nutre di concerti e birra. Ha persino il pigiama di pelle e il suo letto è borchiato, gira solo in Harley Davidson. Ha dubbi sulla sua sessualità da quando ha saputo di Halford. Capelli lunghi e rovinatissimi, si lava ogni trimestre. Suona in un gruppo chiamato Heavy Steel o Iron Warlord e prende per il fondelli i Metal ragazzi. Non ha una donna da 17 anni.

Commento della mamma: mio figlio è tanto un bravo ragazzo, ma dovrebbe trovarsi un lavoro vero.

Thrasher: maglietta degli Overkill, dei Tankard o degli Anthrax, pancia da birra prominente, capello lunghissimo o rasato a zero. Jeans di 30 anni prima, scarpe da ginnastica antiche. Suona la chitarra o la batteria, totalmente da autodidatta. E' comunista, anarchico o totalmente apolitico. Viaggia su una Fiat Uno del 1986. La sua donna è uguale a lui, qualcuno sostiene sia suo fratello gemello con la barba rasata.

Commento della mamma: non è musica, è solo casino.

Evilthrasher: maglietta degli Slayer o dei Sodom, bracciali con borchie di 12 cm, anfibi enormi. Al collo ha una croce celtica. In camera ha appese bandiere con croci rovesciate e caproni. Quasi apolitico, ma con simpatie naziste. Capelli rasati a zero. La sua donna è alta 1.35, porta la sesta di reggiseno e si "veste" con 40 cmq di tessuto.

Commento della mamma: da quando non viene più alla messa è strano. Eppoi la sua ragazza è una poco di buono. E' colpa di quella musicaccia che ascolta...

Very Evil: maglietta dei Cradle of Filth o dei Dimmu Borgir, stivali alti 60cm, pantaloni di pelle borchiata, capelli lunghi biondi. Un bel ragazzo. Nazista convinto, ha appesa in camera la bandiera del Reich. La sua ragazza è una gnocca incredibile, i due a letto sono delle furie , si lasciano e si ripigliano praticamente due volte a settimana. 6 mesi fa lei era una modella e ballava in discoteca, poi ha scoperto Marilyn Manson e, attraverso lui, Satana.

Commento della mamma: è una bestia di satana, l'ho sentito alla tv. Ho paura di lui, si droga di sicuro e la sua ragazza è una pu****a.

AncientEvil: maglietta dei Venom, 35 anni almeno, ragnatele sotto le ascelle. Incontra i ragazzini più piccoli che gli dicono "senti l'ultimo disco dei Cradle/Dimmu/Emperor, è una figata!", lui ride loro in faccia e presta loro "Under the sign of the black mark". I ragazzini ascoltano. Il disco li fa cagare, ma non possono dirlo e fanno finta che gli piaccia. Ha due figli e un lavoro vero. Sua moglie è simile alla moglie di Vito Catozzo (140 cm x 140 kg), ma lui la ama teneramente.

Commento della mamma: nessuno. L'ha ammazzata venti anni fa.

ExtremeEvil: ascolta solo i Gorgoroth, Burzum e i Nachtfalke, ma si sta interessando all'industrial più marziale. Pensa che Hitler fosse un mollaccione. La sua ragazza si chiama Hilda. Parla in growl o in screaming.

Commento della mamma: è scappata di casa, o è una ex informatrice della Gestapo.

ProgMetaller: Maglietta dei Dream Theater, porta gli occhiali e suona le tastiere. Non ascolta dischi che non siano in tempi dispari, è inverosimilmente palloso anche perchè parla solo ed esclusivamente di musica. Se è anche ingegnere (ovviamente informatico) si raggiunge l'apice. Ha una ragazza carina, che però non gliela da assolutamente, così si ammazza dalle s***e sui siti porno in internet.

Commento della mamma: è così bravo, diventerà sicuramente qualcuno! Però lo preferivo quando suonava Chopin...
Cazzo che crisi d'identità...

venerdì 7 marzo 2008

LAVORO VS. PRIGIONE

IN PRIGIONE passi la maggior parte del tuo tempo in una cella che misura 8x10
AL LAVORO passi la maggior parte del tuo tempo in una stanzetta che misura 6x8
IN PRIGIONE ottieni tre pasti al giorno
AL LAVORO ottieni solo un intervallo per 1 pasto e devi pagartelo
IN PRIGIONE vieni ricompensato della tua buona condotta con una riduzione sulla pena
AL LAVORO vieni ricompensato della tua buona condotta con del lavoro aggiuntivo
IN PRIGIONE una guardia apre e chiude tutte le porte per te
AL LAVORO devi girare con una carta di sicurezza e devi aprire e chiudere tutte le porte da te
IN PRIGIONE puoi vedere la TV e giocare con la Playstation
AL LAVORO non lo puoi fare
IN PRIGIONE puoi avere il tuo bagno personale
AL LAVORO devi condividere il bagno con gli altri
IN PRIGIONE permettono ai tuoi familiari ed amici di venire a trovarti
AL LAVORO non puoi parlare con i tuoi familiari ed amici
IN PRIGIONE tutte le spese sono a carico dei cittadini contribuenti
AL LAVORO tutte le spese per recarti al lavoro sono a carico tuo e dal tuo stipendio vengono trattenute le tasse che servono per pagare i detenuti
IN PRIGIONE passi la maggior parte del tuo tempo guardando attraverso le sbarre della tua cella, desiderando di uscire fuori
AL LAVORO passi la maggior parte del tuo tempo guardando la tua stanzetta, desiderando di uscirne fuori
IN PRIGIONE ci sono dei custodi che spesso sono dei sadici
AL LAVORO vengono chiamati Direttori

lunedì 3 marzo 2008

RICORDI

Eccomi qui a scrivere su questo maledetto blog dopo una giornata di università, perdita di tempo alla Caritas di Nola e poi al servizo civile a Terzigno....
Ormai ho compreso che il mio umore può cambiare in modo istantaneo e repentino, aaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaa sono un essere lunatico in preda ad un pazzo ed assurdo delirio, partorito dalla mia contorta mente, che solo un po' alla volta si rende conto di essere sempre più normale...
Oggi pomeriggio, ho pensato molto al mio passato, alle gioie, ai dolori e poi a tutte quelle cose che facevo con gli amici...l'immagine che mi ero costruito mi faceva stare veramente bene...ma poi tutto è svanito nel nulla, non volevo più rappresentare qualcosa o qualcuno che non mi andava affatto...adesso voi potreste pensare "ma chi cazzo sei!?"...vi risponderò subito, io non sono nessuno, un niente, qualcosa di veramente inutile e pure per qualcuno valgo!!!!!
OOOHHH tutti i miei dolori, la scomparsa di persone a me care, puttanate fatte a causa dell'immaturità, si cazzo mi hanno fatto crescere, ma spesso mi chiedo: "Se non avessi fatto quelle cazzate sarei maturato? Oppure sarei lo stesso maturato ma in altro modo??"...so solo che il dolore, la paura, l'eccesso e la follia, mi hanno insegnato cosa non devo essere, per questo sono l'opposto di molti dei miei conoscenti, ora ragiono, ora penso bene prima di fare un'ipotetica cazzata, se cazzata è!!!Ma la cosa che porto sempre con me è il dolore, evidentemente la perdita di persone che avevano un ruolo determinante nella mia vita non è mai finito e mai finirà, e cerco in ogni piccola cosa che mi offre la vita, un pò di allegria e felicità...no no non sono triste, nemmeno depresso, io mi sento molto felice...sembra un controsenso, ma è cosi...io a queste persone voglio veramente bene, in particolare mio padre...seguimi come hai sempre fatto...unicapersona in grado di capirmi da un solo gesto, non avrò ereditato da lui, l'intelletto, nemmeno la costanza e la determinazione che ha sempre avuto...ma ho ereditato il cuore e la passione per scrivere, ed ora sto comprendendo quello che sentiva il suo cuore, ad ogni piccola azione quotidiana, sento fortemente che vive con me, in me.
Adesso basta...concludo qui il discorso...Ciao gente...